lunedì 8 luglio 2013

Beautiful, parlano Darin Brooks e Kim Matula; i due volti di Kim Zimmer; Michelle Stafford a General Hospital?; la rivelazione di Greg Rikaart; parla Robert Gorrie; Alicia Minshew torna a La Valle dei Pini


logo_Beautiful
Parlano Darin Brooks e Kim Matula
Riportiamo alcuni stralci di una doppia intervista rilasciata dagli interpreti della nuova coppia di “Beautiful”: Wyatt Fuller e Hope Logan.
kim matula_darin brooks
Per Kim Matula l’arrivo di Brooks è motivo di sollievo, anche “se è triste che Jacqueline MacInnes Wood (Steffy Forrester) non è più con noi. L’adoro, ma sono entusiasta che il triangolo amoroso con Liam sia cambiato, spero adesso di divertirmi di più. Così finalmente Hope potrà ricevere l’attenzione di qualcun altro e non dovrà più soltanto inseguire il suo amore per tutto il tempo. Sinceramente non sapevo chi fosse Darin e mi sentivo malissimo. L’ho incontrato e la sua simpatia mi ha fatto dimenticare la paura. Siamo così stupidi sul set e questo è un bene, è perfetto per lo show”.
Brooks: “E’ successo così tutto velocemente. Un lunedì ho ricevuto la chiamata della produzione che mi avvertiva che avrei fatto un provino con una delle attrici di ‘Beautiful’. Il mercoledì sono andato negli studios, ho incontrato Kim eLinsey Godfrey (Caroline) e abbiamo scherzato un po’. Sono state molto carine ed accoglienti, così mi sono detto che avrei potuto accettare. C’erano stati naturalmente prima un paio d’incontri con il capo sceneggiatore Bradley Bell per capire cosa stessero cercando e se la storia si potesse adattare a me. Poi mi hanno richiamato il venerdì affinché facessi un provino con Scott Clifton (Liam), che è stato super accogliente. E poi, verso mezzogiorno, mi hanno comunicato che mi volevano. Rispetto al mio vecchio personaggio di Max Brady ne ‘Il tempo della nostra vita’ (per cui ha vinto un Daytime Emmy nel 2009) che era un eroe buono, Wyatt è esattamente il contrario. Wyatt è un playboy, che si diverte a flirtare con Hope e vedere fino a dove si può spingere. Bell mi ha detto che il mio personaggio scoprirà le sue carte lentamente, credo che sia un bene per lo show, ma è anche frustrante per un attore. Voglio sapere già subito tutto su di lui!”.
darin brooks_beautiful
Il debutto di Brooks nelle vicende è stato alquanto inusuale, una doccia nudo in mezzo ai boschi di Aspen: “Per fortuna quella scena è stato girata due settimane dopo che avevo iniziato a lavorare. Ed Scott, uno dei produttori, mi disse che fra 15 giorni avrei fatto la mia prima scena senza maglietta, in modo tale da prepararmi adeguatamente in palestra. Ringrazio Dio che non è accaduto il primo giorno!”
22 giugno Hope fotografia
Matula: “Quando ho letto per la prima volta la sceneggiatura che non solo Hope avrebbe visto Wyatt nudo, ma che addirittura lo avrebbe fotografato con lo smartphone, mi sono stupita per la nuova direzione che volevano imprimere al mio personaggio. A Hope piacciono le sue attenzioni, ed è stanca di quelle che Liam continua ad avere nei confronti di Steffy. Hope e Liam si amano e non capisco perché lui continua a preferire la sorellastra. Sono contenta di tutto quello che sta accadendo adesso a Hope. E mi sono molto divertita nella scena in cui Hope spiega alla madre Brooke (Katherine Kelly Lang) come ha scattato la foto. E’ stata lei a suggerirmi di dire ‘Mamma, da chi credi abbia imparato a fare una cosa del genere?’, non era assolutamente prevista nel copione. Credo che Scott sia felice di non essere più al centro di un triangolo amoroso. L’ho ammirato così tanto nel ruolo dell’indeciso, che gli ho chiesto consigli su come interpretare al meglio la mia nuova situazione. E poi proprio grazie a questa sua abilità di amare due donne e nel riuscire a non far sembrare che stia mentendo ad una delle due si è aggiudicato due Emmy! Darin e Scott sono così attraenti, eccentrici. Credo che interpreterebbero benissimo due fratelli”.
Brooks: “Il giorno in cui ho fatto il provino con Scott, abbiamo interpretato la scena in cui suo Bill parla ad un imbarazzato Liam, dopo che è fallito il suo ennesimo tentativo di sposare Hope. Naturalmente l’ho recitata con tono diverso, non mi sono rivolto a Liam come avrebbe fatto suo padre, ma invece un fratello maggiore. Scott, che aveva già provinato prima di me altri tre/quattro attori, mi ha confidato di essere contento che alla fine abbiano preso me. Con gli altri, gli era sembrato semplicemente di leggere il copione e non recitare. Io ho interpretato amorevolmente la mia parte, mentre credo che gli altri siano stati più ‘Bill’, urlandogli contro”.
A proposito del fatto che Rena Sofer reciti la parte di sua madre Quinn, Brooks risponde: “E’ un’eccezionale professionista. La sua interpretazione è molto intensa, non solo verbalmente, ma anche nel sottotesto che crea”.
Ed ecco il video preview di cosa succederà questa settimana negli Stati Uniti, che contempla anche proprio il debutto della Sofer:


sentieri_logo
I due volti di Kim Zimmer
L’indimenticabile interprete di Reva Shayne Lewis di “Sentieri” è protagonista in queste settimane dello spettacolo teatrale “Wicked”, dove interpreta Madame Morrible, una strega abitante del regno di Oz: “E’ meraviglioso perché faccio parte di una grande compagnia e di uno spettacolo popolare. Ogni sera il pubblico cambia, anche se c’è un nutrito seguito di affezionati che ci segue ovunque e che quindi richiede sempre qualcosa di diverso. Per fortuna io non sono una delle streghe principali, altrimenti adesso non potrei parlare perché dovrei riposare la voce. Non devo fare acrobazie vocali come quelle di Elphaba e Glinda. Interpreto la mia parte, canto le mie canzoni, mi godo l’applauso del pubblico e ho finito. Lavoro dalle sei di sera fino alle dieci e la mia parte è sempre la stessa. Meno stancante di una soap opera, dove restavo per 11-12 ore sul set, con un copione ogni giorno sempre nuovo”.
kim zimmer_wicked
A proposito dello stato del daytime, l’attrice ha dichiarato: “Le soap opera non sono morte perché il pubblico si è stancato di loro, semplicemente sono troppo costose. Ricordo che la Procter & Gamble, lo sponsor di ‘Sentieri’, diceva che le avrebbe prodotte fino a quando sarebbero state profittevoli. Nel 2008 e 2009 questo non è avvenuto e così ci hanno chiuso. Un talk-show o un programma di cucina devono pagare uno o due presentatori, mentre una soap ha più attori principali, ognuno con il proprio truccatore, set, decoratore e personale dedicato al montaggio e smontaggio. Nei cooking show tutto questi costi non ci sono: il conduttore si muove attorno alla stessa scenografia, l’illuminazione è sempre la stessa. I tecnici fanno il loro lavoro e vanno via, nelle soap tutto questo non succede e richiede l’impiego di più di cento di loro. In ‘Sentieri’ ogni personaggio aveva la sua cucina. E’ naturale che un dirigente di una rete televisiva non ne tenga conto, soprattutto che adesso il pubblico può contare su centinaia di canali. La stessa cosa è successa anche ad altri generi televisivi. Non ci sarà più un ‘Carol Burnett Show’. Oggi è molto meno costoso pagare un solo intervistatore, un gruppo di giudici e lasciare che siano i concorrenti, la maggior parte delle volte non pagati, a reggere lo spettacolo. Si riesce a produrre interamente un varietà con meno di tre stipendi di grandi stelle del passato”.
“Io sono un’attrice e grazie a Dio oltre alla televisione c’è il teatro, dove si possono realizzare cose altrettanto interessanti. Non credo che ‘Sentieri’ seguirà la strada intrapresa da ‘La Valle dei Pini’ e ‘Una vita da vivere’: su quel set ho fatto amicizie che dureranno per tutto il resto della mia vita, ma è finita la sua epoca. La vita va avanti”.

logo_GeneralHospital50
Michelle Stafford a “General Hospital”?
Michelle Stafford and Frank Valentini
Secondo quanto riportato da CBS Soaps In Depth, la prossima ex interprete di Phyllis Summers di “Febbre d’amore” (uscirà di scena ai primi di agosto), sarebbe in procinto di passare al teleromanzo targato ABC. Durante la serata di premiazione dei Daytime Emmy lo scorso 16 giugno, l’attrice è stata più volte fotografata insieme a Frank Valentini, produttore di “General Hospital”, in atteggiamenti più che cordiali come da immagine che riportiamo, ma fonti a lei vicine hanno prontamente smentito la notizia.
Ricordiamo che quest’anno due importanti nomi del daytime hanno fatto spola fra le due soap: a gennaio Steve Burton (ex-Jason Morgan, “GH”) ha raggiunto “Y&R” come Dylan McAvoy, mentre in aprile Emme Rylan (ex-Abbie Newman) si è trasferita a Port Charles per essere la nuova Lulu Spencer.

logo_febbredamore_40
La rivelazione di Greg Rikaart
Greg Rikaart 39th+Annual+Daytime+2012
Sull’onda dell’emozione suscitata dalla decisione della Corte Suprema americana di riconoscere diritti federali anche alle coppie sposate formate da persone dello stesso sesso, lo scorso 27 giugno l’interprete di Kevin Fisher ha inviato un tweet confermando così ufficialmente di essere gay:


Con “Non sposarsi presto, ma festeggiare # uguaglianza stasera comunque“, questo il senso della frase, l’attore nativo di New York ha voluto anche mostrare il volto del fidanzato. Prima di allora, Rikaart non aveva mai accennato pubblicamente alla sua sfera privata, anche se è nota la sua attività contro il bullismo nei confronti degli omosessuali.

logo_ValleDeiPini2013logo_VitaDaVivere2013
Parla Robert Gorrie
robert gorrie
In un’intervista l’interprete di Matthew Buchanan ha raccontato di come si sia calato nei panni del suo nuovo personaggio e dell’esperienza sul set di “Una vita da vivere”: “Quando tutti noi abbiamo firmato sapevamo che si trattasse di un esperimento pioneristico, destinato a cambiare l’industria dell’intrattenimento. Eravamo consapevoli del rischio e che ci sarebbero stati dei problemi, ma credo che tutto si stia risolvendo per il meglio. Dobbiamo essere orgogliosi per il risultato che si vede”.
Sulle reazioni che il pubblico sta avendo nei confronti di Matthew tramite Twitter: “Credo che in questo momento siano molto arrabbiati con lui, ma ritengo che sia naturale. Matthew sta crescendo, e quindi non è immune dal non commettere errori”.
A proposito del debutto nella puntata del 27 giugno di Amber Skye Noyes nei panni della fidanzata Michelle, conosciuta su internet: “Credo che ci si aspetti molto quando si incontra per la prima volta una persona con cui si è chattato a lungo. L’intrigo fa posto a qualcosa di più personale, si vuole che si crei qualcosa di reale”.
Sulla collega Skye Noyes: “E’ un’attrice formidabile, immediatamente è riuscita ad entrare in sintonia con tutti noi. L’ho conosciuta abbastanza bene anche al di fuori degli studios e posso già dire che è una delle mie migliori amiche. Sono entusiasta di quello che sta per accadere. Ci saranno un sacco di avvenimenti interessanti, non credo che nessuno ne rimarrà deluso”.
robert gorrie_snoop lion
In merito, invece, alla partecipazione del rapper Snoop Lion (precedentemente noto come Snoop Dogg): “E’ sempre stato il mio idolo, ho anche il suo primo disco. Non credo che alcuni fan siano stati felici nel vederlo fumare della marijuana in scena, ma lo devono accettare per quello che è realmente. E’ un attore straordinario, si domandava sempre come avrebbe potuto recitare meglio. Ha portato nuove idee. Lavorare con lui è stato il realizzarsi di un sogno. Infatti, nelle scene in cui dà alcuni consigli a Matthew io continuo a sorridere perché non credevo che fossi realmente di fronte a lui”. Sul consiglio di Snoop Lion a Matthew di assumersi la responsabilità delle proprie azioni: “Credo che a Matthew gli si sia accesa una lampadina in testa e gli abbia dato una prospettiva diversa. Non mi aspetto che ci siano dei cambiamenti velocemente, ma sicuramente diventerà più consapevole del suo ruolo di padre”.
Rispetto al suo precedente ruolo di Nate Bradley in “Così gira il mondo”, l’attore dichiara che le due situazioni sono molto diverse: “In ‘Una vita da vivere’ ho molta più libertà. Ci sono molte storie differenti e fresche, inoltre c’è molta più indulgenza nel mancato rispetto delle battute. Devo infine ringraziare Prospect Park: non hanno badato a spese. Ci trattano davvero bene. Dai servizi artigianali, al catering, alla pubblicità, al guardaroba reale che indossiamo, è tutto di prima classe”.
robert gorrie scena
A proposito che in scena reciti spesso a torso nudo: “Il primo giorno sul set ho fatto la prova abiti, e quando agli sceneggiatori ho mostrato alcuni costumi uno di loro mi ha detto che quelli erano il massimo che avrei indossato. Per fortuna ho lavorato un anno e mezzo in palestra per essere pronto per questa eventualità e non mi crea nessun problema essere poco vestito davanti alla troupe. Mi sono divertito molto nel recitare la scena in cui Dani [Kelley Missal] cosparge il mio petto di burro d’arachidi. Matthew è talmente lontano da me, che non potevo che stare tranquillo. E poi Kelley mi ha aiutato molto a farmi sentire a mio agio”.
Sul fatto che molti attori sostengono di non seguire i programmi di cui sono protagonisti: “Non è così per me. Sono molto curioso di vedere come sono venute alcune scene, devo crescere e sapere dove e come migliorare. Inoltre, sono molto coinvolto dalle vicende, lo show mi appassiona molto”.
A proposito di lavorare con dei mostri sacri come Jerry verDorn, Hillary B. Smith, Robert S. Woods: “Non c’è giorno in cui non rimanga impressionato dall’impegno che mettono, fanno sembrare tutto così facile. Continuo ad osservarli, faccio domande. Sono molto felice che la sceneggiatura prevedi molte scene di Matthew con Clint (Jerry verDorn) come in passato”.
Ritorna Alicia Minshew
Bianca-Kendall
Nell’episodio di oggi, 8 luglio, ritorna brevemente a Pine Valley il personaggio di Kendall Hart Slater, e come in passato sembra in cattive condizioni di salute. In suo aiuto corre in soccorso la sorella Bianca (Eden Riegel), che in proposito ha detto: “Lavorare ancora con lei è stato incredibile. Abbiamo condiviso ancora una volta tante scene intime, è stata una bella rimpatriata”.


Link all'articolo originale:
http://antoniogenna.com/2013/07/08/tv-soap-142-le-soap-opera-e-telenovelas-inedite-e-in-replica-da-lunedi-8-a-domenica-14-luglio-2013-soap-usa-beautiful-parlano-darin-brooks-e-kim-matula-i-due-volti-di-kim-zimme/